Mi vida es un tango Stampa

Anno 2009

Mi vida es un tango

Nei giorni 29, 30, 31 Maggio alle ore 21 presso il Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto, la Scuola di Musical dell'Istituto Musicale Vivaldi ha presentato lo spettacolo "MI VIDA ES UN TANGO". Si tratta di un musical originale che i registi-attori Eugenia Brega e Paolo Clementi del Teatro delle Foglie hanno scritto ispirandosi alla vita del celebre cantante di tango argentino Carlos Gardel che, emigrato da Tolosa a Buenos Aires partendo da un umile quartiere, ha saputo conquistare con la sua voce, la sua musica e il suo linguaggio il mondo intero.
Lo spettacolo inizia nel porto di Buenos Aires, un universo popolato da emigranti, creature vinte, costrette a gridare i propri sentimenti senza pudore e a difendere la propria dignità al ritmo delle chitarre e dei coltelli. Da questo momento in poi, attraverso il racconto della vita di Gardel, saranno ripercorsi luoghi ed atmosfere, in una sorta di successione di fotogrammi e di chiaroscuri che vanno dall'infima società dei bassifondi e dei bordelli argentini agli ambienti dell'aristocrazia europea, fino allo scintillìo della società americana, tutto sempre scandito dal ritmo del tango e dall'eros che nasce dall'intrecciarsi veloce e violento dei suoi passi.
L'intera opera è innanzitutto una dichiarazione d'amore al tango che lo spettacolo, scena dopo scena, rivela distribuendo in parti uguali canto e recitazione, musica e danza. La storia ripercorre le tappe essenziali della vita del noto cantante: le amicizie, gli incontri, le passioni e la brillante carriera che lo portò ai vertici del successo fino a Parigi (dove dividerà la scena addirittura con i celebri Josephine Baker e Maurice Chevalier) e poi a Hollywood, dove girò diversi film per la Paramount. Gardel, col suo tango cantato, getta un ponte tra la lirica e la musica popolare; lui stesso, nel corso della sua carriera, compone centoventi canzoni e, delle oltre mille che interpreta, è sempre co-autore ed elaboratore. Sembra un romanzo la storia di questo cantante, appassionante e intensa, come appassionante è stata tutta la sua vita. Forse il segreto di questo spettacolo sta tutto nella capacità di evocare ritmi, suggestioni ed atmosfere cariche di passione, così come sa essere appassionato il tango, in grado di suscitare struggenti emozioni con la sua particolare ed elegante sensualità. Le coreografie, la direzione musicale e la regia sono stati curati da Eugenia Brega e Paolo Clementi del Teatro delle Foglie. La produzione è stata sostenuta dall'Istituto Musicale A. Vivaldi in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Culturali di San Benedetto del Tronto. Ecco l'elenco degli interpreti: Sara Bianconi, Simone Catalini, Massimo Cicchetti, Nicole Citeroni, Antonella Ciocca, Ofelia Cossignani, Eva D'Angelo, Donatella D'Anniballe, Tiziana Fioravanti, Maria Teresa Gabrielli, Pamela Giorgini, Stefano Giostra, Chiara Lo Bartolo, Debora Lupi, Veronica Malizia, Petra Marchei, Caterina Mascaretti, Emanuela Merli, Rita Palestini, Daniel Pasquali, Kira Pintacuda, Giuseppe Plebani, Riccardo Ricci, Angelica Rizzoli, Marta Rosati, Morena Sgattoni, Laura Siniscalchi, Sergio Maria Spinozzi, Gabriella Talamonti e ancora: Alessandro Bruni, Rosa Decunto, Giulia Gabrielli, Francesca Galiffa, Sabrina Lardani, Arianna Leli, Liliana Luzi, Iside Mancini, Cinzia Massi, Anna Maria Mozzoni, Federica Pellecchia, Giorgia Rosati, Anna Santarelli, Giacomo Spinozzi, Rosa Zanini.

RECENSIONI

"Mi vida es un tango fa il tutto esaurito per tre sere" (Il Resto del Carlino, martedì 2 Giugno 2009)

"Uno spettacolo diretto dai registi-attori Eugenia Brega e Paolo Clementi del Teatro delle Foglie che, ogni anno, riescono nel ‘miracolo' di trasformare i propri allievi in artisti in grado di ballare, cantare e recitare. Un musical curato nei minimi particolari, a partire dai costumi fino alla scelta delle 18 canzoni eseguite dal vivo, alcune delle quali accompagnate al pianoforte da Emanuela Merli, frutto di un'accurata full immersion nella vita di Gardel. Irresistibile l'inserimento del tip tap durante un momento di prova di un film a Broadway che ha calamitato persino l'attenzione delle telecamere RAI che, oltre ad aver girato un servizio sull'attività della Scuola, ne hanno mandato in onda un altro dedicato alle tre serate al Concordia. Giungono gradite le parole di elogio dell'Assessore Provinciale Olimpia Gobbi la quale sostiene che questo spettacolo ‘merita di essere cincuitato'.


"Mi vida es un tango - la mia vita è un tango - la vita di Carlos Gardel" (Il quotidiano.it)

"Grande successo alla prima di ieri sera per lo spettacolo ispirato alla storia del celebre cantante argentino, ideatore del tango-canzone e morto tragicamente in un incidente aereo nel 1935. I numerosi spettatori, che hanno gremito il Teatro Comunale Concordia, sono stati trasportati con vivida emozione attraverso l'ascesa di Gardel dai quartieri umili di Buenos Aires fino alle esibizioni al Teatro Nazionale con Josè Razzano, da antagonista ad amico e impresario, i suoi viaggi in Europa, le esibizioni a Parigi. La passione del tango è piacevolmente interrotta per un momento dalla simpatica e coinvolgente esibizione degli allievi del primo anno che si sono brillantemente cimentati in un numero di tip tap dall'inconfondibile sapore americano che ha riportato il pubblico alle paillettes, i cilindri ed il charleston dell'america di quegli anni.
Ha salutato infine il pubblico il Sindaco di San Benedetto, Giovanni Gaspari che ha fatto i complimenti sia ai registi che agli allievi della scuola.
"

 

Alcune foto:


 

"Get the Flash Player" "to see this gallery."